Ti trovi in:

Home » Comune » Documenti » Schede informative

Schede informative

di Lunedì, 24 Marzo 2014

Elenco dei procedimenti amministrativi che descrivono i servizi offerti dal Comune, le modalità per accedervi, i documenti necessari per svolgere la pratica ed i riferimenti utili per poter contattare gli uffici.

Chi si rechi all'estero per motivi di turismo, studio e lavoro, può usufruire dell'assistenza sanitaria tramite il modello E111 che nell'occasione sostituisce il libretto sanitario.

Gli atti soggetti a notifica che non è stato possibile consegnare ai destinatari da parte dell'Ufficiale Giudiziario o dell'incaricato dell'Esattoria (Concessionario della Riscossione - G.E.T.), vengono depositati presso l'Ufficio Protocollo e l'Ufficio dei Messi Comunali.

L'autenticazione di fotocopie consente al cittadino di non presentare documenti originali, bensì copie degli stessi.

Si ricorda che, per quanto riguarda gli atti destinati a Pubblica Amministrazione, il cittadino si può recare direttamente all'ufficio che deve ricevere il documento e firmare alla presenza del funzionario competente, munito di documento di riconoscimento valido e dell'atto su cui autenticare la firma.

Si sottolinea che, secondo recenti disposizioni di Legge, il cittadino non deve necessariamente recarsi all'anagrafe per autenticare fotografie occorrenti per documenti personali quali la patente di guida o il passaporto: l'autenticazione verrà fatta direttamente dall'ufficio ricevente.

Il 7 marzo 2001 è entrato in vigore il D.P.R. 445 del 28 dicembre 2000, recante il Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa.

Il 9 maggio 2012 è entrata in vigore la nuova disciplina che introduce il “cambio di residenza in tempo reale”, ne consegue che alle dichiarazioni anagrafiche presentate da tale data, dovranno applicarsi le disposizioni semplificative che eviteranno ai cittadini la possibilità di presentarsi agli sportelli degli uffici anagrafe del Comune di residenza per presentare le istanze di variazione anagrafica. 

La carta d'identità rilasciata ai minori di 3 anni ha validità di 3 anni.
La carta d'identità rilasciata ai minori di età compresa fra i 3 ed i 18 anni ha validità di 5 anni.
La carta d'identità rilasciata ai maggiorenni ha validità di 10 anni.

La scadenza dei documenti rilasciati dopo il 09/02/2012 coincide con il giorno del compleanno del titolare.

E' possibile richiedere una nuova carta d'identità nei 180 giorni precedenti la scadenza.

Si informa che le certificazioni devono essere rilasciate dall’Ufficio secondo quanto disposto dall’art. 2, tab. A, D.P.R. 642/1972 (applicazione dell’imposta di bollo di € 16,00, più € 0.52 per diritti di segreteria) e che le esenzioni dal bollo sono applicabili esclusivamente nei casi previsti dalla Legge.
In caso di richiesta di certificazione in esenzione dal bollo devono essere indicati l’uso e la norma che consente l’esenzione. Si configura come evasione fiscale un uso diverso da quello indicato sulla certificazione rilasciata dall’Ufficio a cui è stata richiesta. Si informa, inoltre, che la richiesta potrà essere indirizzata all’Agenzia delle Entrate (Ministero delle Finanze) competente per eventuali successivi accertamenti).

Lo svolgimento dei concorsi e delle operazioni a premio è disciplinato dal D.P.R. 26.10.2001 n. 430 e la competenza al rilascio delle relative autorizzazioni è del Ministero per le Attività Produttive.

Come fare / Cosa fare

Per richiedere la pubblicazione uno degli sposi deve recarsi all'Ufficio dello Stato civile per compilare il modulo di richiesta e fissare un appuntamento, al quale dovranno presentarsi entrambi i nubendi per la firma del verbale di pubblicazione. L'atto di pubblicazione sarà affisso all'albo comunale per almeno otto giorni consecutivi e se del caso anche nell'altro comune di residenza se i nubendi risiedono in comuni diversi. A partire dal tredicesimo giorno il comune rilascia il certificato di eseguite pubblicazione che ha validità per un massimo di 180 giorni dalla data di rilascio. La documentazione necessaria per procedere alla pubblicazione è acquisita d'ufficio.

Devono essere prodotti dall'interessati:

  • per il matrimonio religioso: richiesta di pubblicazione del parroco o del ministro di culto;
  • matrimonio con almeno uno o entrambi gli sposi stranieri: nulla-osta al matrimonio.

Riferimenti normativi

D.P.R. 3/11/2000 n. 396

Codice Civile art. 84 e seguenti.

Quanto costa

Marca da bollo da 16,00 euro se entrambi gli sposi sono residenti a Cis

Due marche dello stesso importo se uno dei nubendi è residente in altro Comune